Sogno

Questa notte ho fatto un sogno, un sogno molto strano, di quelli che cominciano sempre con tanta ansia e tanto terrore.

Correvo, correvo tanto forte per arrivare a casa per poterti vedere ed abbracciarti.

Arrivato a casa ti cercavo nella tua cameretta per vedere se stavi facendo i compiti ma lì non ti ho trovata.

Ti cercavo allora in sala da pranzo per vedere se stavi guardando i tuoi cartoni animati preferiti ma anche lì non ti ho trovato.

Ti ho cercato poi in cucina se eri andata a prendere uno dei tuoi cioccolatini preferiti ma nemmeno li sono riuscito a trovarti.

L’ansia cresceva come un fiume in piena allo stesso livello degli argini pronto a travolgere e distruggere tutto.

A quel punto mi sono svegliato da quel terribile incubo ma in realtà dormivo ancora e come d’incanto mi ritrovavo di nuovo nella tua cameretta, dopo aver guardato sconsolato il tuo lettino vuoto mi giravo come d’istinto verso un grande specchio come in cerca di conforto.

Continuando a guardare lo specchio, ho visto che i miei occhi erano i tuoi e poco alla volta la mia immagine riflessa diventava la tua che con un sorriso luminoso più di una stella mi sorrideva dolcemente.

In quel momento ho sentito come un nodo alla gola e dai miei occhi sgorgavano lacrime come l’acqua sgorga in alta montagna pura per dare vita ad un ruscello.

In quel momento con la tua vocina delicata mi ha rammentato che tu sei parte di me, del mio cuore e della mia anima.

Solo in quel momento ho capito che l’incubo era finito trasformandosi in un sogno meraviglioso e questa volta svegliandomi davvero avevo sul mio volto il sorriso che tu mi avevi donato.

Vorrei

Vorrei tanto essere una nuvoletta, che ti fa ombra nelle giornate in cui il sole è troppo caldo.

Vorrei essere un raggio di sole, per scaldarti sino infondo all’anima quando hai freddo.

Vorrei essere un bellissimo fiore affinché tu possa sentire i miei petali e gioire del mio profumo.

Vorrei essere una leggera brezza che accarezza il tuo volto gentile e delicato per portarti pace e serenità.

Vorrei essere un sorriso per dare al tuo dolce volto allegria e serenità come quando vivevi con noi.

Vorrei tanto che tu fossi qui con noi per potere essere il tuo conforto nei momenti più amari e la tua gioia per esultare con te per le tue vittorie.

Vorrei, vorrei, vorrei ma un fato crudele ti ha portato via da noi allora ti portiamo sempre nel nostro cuore ed oggi che è il tuo compleanno ti facciamo tanti auguri e solo quando potremo riabbracciarti per ogni Natale, Pasqua e compleanno che la vita ci ha rubato festeggeremo.

Con tanto amore dal più profondo del cuore ti auguriamo Buon Compleanno Amore Nostro.

Cielo

Odo dolci risatine di bambine che corrono divertendosi su di un prato verde e sotto un maestoso cielo azzurro cosparso di qualche nuvola qua e là con varie forme su cui fantasticare.

Ad un certo punto sento le voci allontanarsi sempre più da me sino a quando non riesco più ad udirle

In quel preciso istante sento un grande dolore al petto, un dolore tanto intenso da sembrarmi causato da un pugnale di ghiaccio che mi trafigge il cuore, il cielo sulla mia testa da sogno meraviglioso si è tramutato in un minaccioso funereo velo nero che sembra volermi avvolgere come un sudario.

Dove sino a pochi minuti prima si trovavano le stelle ora cade un’infernale pioggia fatta di gocce di piombo fuso che dilaniano le mie carni gettandomi su un suolo incandescente di spade acuminate e taglienti come lame di damasco con una moltitudine di serpenti dagli occhi di fuoco che mi fanno sentire impotente terrorizzandomi.

Quando il mio tempo su questa terra sembra essere giunto al termine, odo da lontano la tua voce delicata che mi chiama:(Papà sono io, sono la tua bimba, non arrenderti che ho ancora tanto bisogno di te).

Poco alla volta quella celestiale voce mi si avvicina e prendendomi per mano senza alcun timore fa sì che io la segua verso un nuovo giorno ed una nuova vita in cui il cui l’erba e ritornata verde ed il cielo azzurro intenso e l’aria è dolce e delicata come il profumo dei tigli in fiore.

Solo in quel momento non provo più alcun dolore ed in me torna una pace insperata che mi riporta verso la vita mentre tu con un sorriso brillante come un raggio di sole mi sussurri: Ti voglio tanto bene papà.